La Dea Fortuna

Seleziona una città:
La dea fortuna

Alessandro (Stefano Accorsi) e Arturo (Edoardo Leo), insieme da più di 15 anni, stanno attraversando un momento di crisi relazionale. Finché, un giorno, la migliore amica di Alessandro, Annamaria (Jasmine Trinca), lascia loro in custodia i due figli. L'arrivo dei bambini cambierà la loro routine dando una svolta alle loro vite.LA RECENSIONEdi Mattia Pasquini "Quando è cambiato tutto?" si chiede Stefano Accorsi in una delle scene più inattese del nuovo film di Ferzan Ozpetek. L'incredulità di fronte alla fine di una relazione, all'incapacità di riconoscere se stessi e l'altro, è qualcosa che molti conoscono. Ed è qualcosa che il protagonista di La Dea Fortuna si trova a dover affrontare insieme al suo compagno, interpretato da Edoardo Leo, in un momento particolarmente drammatico della storia che il regista di origine turca ha voluto offrire al suo pubblico. Prendendo spunto dalla propria vita, da una esperienza personale portata sullo schermo con una carica emotiva che da tempo mancava ai suoi film. L'ambientazione è quella più familiare, in tutti i sensi. Per il dedalo di saloni e corridoi nei quali veniamo accompagnati nell'inquietante prologo, per la presentazione dell'ennesima famiglia allargata del suo cinema, riunita in terrazza per un pranzo festoso, per la dimestichezza e la consuetudine che si può avere con certi elementi ricorrenti nei suoi film. Eppure, più che in altre occasioni - sicuramente le ultime, troppo lontane da sé nonostante le intenzioni - stavolta sembra di esser tornati a parlare con il Ferzan migliore. Quello più vero. Merito di una scrittura più sincera e coraggiosa, dello spunto tanto sentito, e forse anche della stessa Dea: una Fortuna intesa nel senso classico di 'caso', né buona né cattiva, semplicemente pronta ad intervenire e stravolgere ogni routine. Continua a leggere la recensione...

VALUTAZIONE FILM.IT
TITOLO ORIGINALE
La Dea Fortuna
GENERE
NAZIONE
Italia
REGIA
CAST
DISTRIBUZIONE
Warner Bros
DURATA
114 min.
USCITA CINEMA
19/12/2019
ANNO DI DISTRIBUZIONE
2019