Il ladro di Bagdad

ladroBagadad-40-vert.JPG

Il Gran visir Jaffar, approfittando dell'inesperienza e ingenuitÀ di Ahmed, sultano di Baghdad appena succeduto al padre, lo fa arrestare e condannare a morte. Ma, in prigione, il giovane conosce il ladruncolo Abu con il quale riesce a fuggire. Giunti a Bassora, Ahmed  si innamora della bellissima figlia del sultano, ma nel frattempo anche Jaffar era giunto a palazzo per chiedere la mano della principessa. Ahmed e Abu cercano di impedirlo, ma con una magia il Visir toglie la vista al giovane e trasforma l'amico in un cane. Quando scopre che il sultano non acconsentirÀ alle nozze, Jaffar lo uccide con un tranello e, lanciando un incantesimo sulla principessa, la fa prigioniera. Intanto Ahmed, riacquista la vista, e Abu, ritornato umano, si trovano ad affrontare una serie di peripezie, tra cui un naufragio che li dividerÀ. Grazie all'aiuto di un genio, fuoriuscito da una bottiglia aperta da Abu, i due riusciranno a ritrovarsi e Ahmed a ritornare a Bassora. Qui, perÒ, viene fatto prigioniero dal malvagio Jaffar e gettato in prigione insieme alla principessa. SarÀ Abu, su un tappeto volante, a liberare i due innamorati e a sconfiggere il perfido Visir.

VALUTAZIONE FILM.IT
TITOLO ORIGINALE
The Thief of Bagdad
GENERE
NAZIONE
United Kingdom
REGIA
CAST
DISTRIBUZIONE
Minerva
DURATA
106 min.
USCITA CINEMA
ANNO DI DISTRIBUZIONE
1940