Home | Film | Personaggio

Sergio Citti

DATA DI NASCITA: 30/05/1933
LUOGO DI NASCITA: Roma, Italia
DATA DI MORTE: 11/10/2005
biografia
La fortuna arriva grazie all'incontro casuale con Pier Paolo Pasolini mentre sta lavorando come imbianchino e in breve diventa il suo consulente linguistico per il dialetto romanesco. Attività di supporto che svolgerà mentre Pasolini scrive i suoi primi romanzi e continuerà quando il suo mentore passa alla regia cinematografica con "Accattone" (1961), in cui l'interprete principale è suo fratello minore Franco, e "Mamma Roma" (1962), film nei quali fa anche l'aiuto regista. In questo ruolo partecipa a tutti i film di Pasolini fino a "Salò o le 120 giornate di Sodoma" nel 1975, film a cui collabora per soggetto e sceneggiatura. Intanto nel 1971 ha già debuttato alla regia con "Ostia", da una sceneggiatura scritta insieme allo stesso Pasolini. Fra i suoi lavori successivi, "Storie scellerate" (1973), "Due pezzi di pane" (1979), "Casotto" (1979) dove appare una giovanissima Jodie Foster, "Il Minestrone" (1981), "Sogni e bisogni" (1985), "Mortacci" (1989) e "I Magi Randagi" (1996), grazie al quale vince il 'Nastro d'Argento 1997' per il miglior soggetto. Nel 1998 scrive e dirige insieme al fratello Franco "Cartoni Animati". Nel 2001 dirige "Vipera", scritto con Vincenzo Cerami, con Harvey Keitel e Giancarlo Giannini ma il suo inaspettato successo arriva con la pellicola "Fratella e sorello", diretto nel 2002, vero inno all'amicizia virile tra quegli emarginati cui il regista è stato capace di dare voce. Muore all'Ospedale Grassi di Ostia dove era ricoverato da alcuni giorni per insufficienza respiratoria.
FILMOGRAFIA