Home | Film | Personaggio

Alessandro Haber

DATA DI NASCITA: 19/01/1947
LUOGO DI NASCITA: Bologna
DATA DI MORTE:
biografia
Alessandro Haber è nato a Bologna il 19 gennaio 1947. Già da ragazzino sogna di recitare. Trascorre gran parte della sua infanzia in Israele insieme al padre rumeno e alla mamma italiana. A nove anni torna in Italia e, appena ventenne, ottiene una parte nel film "La Cina è vicina" di Marco Bellocchio (1967). Senz'altro Pupi Avati con il suo "Regalo di Natale" (1986) ha determinato una svolta decisiva nella carriera di Alessandro Haber in un film ben riuscito interpretando un ruolo importante, da protagonista. Nel 1992 in "Parenti serpenti" è il figlio segretamente omosessuale di un'anziana coppia che verrà fatta fuori dai figli e in "Cervellini fritti panati" (1996) è uno schizofrenico che complica parecchio la vita del fratello. Si mette a nudo in "La vera storia di Antonio H" (1994) opera prima di Enzo Monteleone, il regista che lo dirigerà in "Ormai è fatta" (1999). Nel frattempo gira parecchi film insime al regista e attore Leonardo Pieraccioni : "I laureati"(1995), "Il ciclone"(1996), "Fuochi d'artificio"(1997) e "Il Paradiso all'improvviso"(2003). Nel 2000 è uno dei protagonisti di "Giorni dispari". E' stato regista e attore con la commedia "Scacco Pazzo", trasposizione cinematografica della piece teatrale omonima, messa in scena nel 1990 da Nanny Loi; inoltre lavora in "Raul-Diritto di uccidere" insieme a Violante Placido e Giancarlo Giannini. Ha interpretato il noir "La Sconosciuta" (2006) di Giuseppe Tornatore e la commedia "Ma l'amore...si" (2006) di Marco Costa e Tonino Zangardi. Inoltre ha recitato nella pellicola di Berardo Carboni "Shooting Silvio" (2006) e nel film "7 Km da Gerusalemme" (2006) di Claudio Malaponti.