Home | Film | Personaggio

Franco Nero

DATA DI NASCITA: 23/11/1941
LUOGO DI NASCITA: San Prospero , Parma, Italia
DATA DI MORTE:
biografia
Il suo vero nome è Franco Sparanero. Esordisce sullo schermo nel 1964 con il film "La ragazza in prestito", accanto ad Annie Girardot e Rossano Brazzi. Per tutta la sua carriera rimane uno degli attori più richiesti dai registri televisivi e cinematografici. Diventa famoso come eroe del western all'italiana grazie al film di Sergio Corbucci, "Django" (1966), che ha un seguito nel 1987. Mentre sta lavorando sul set di "Django" viene scelto da John Huston per interpretare Abele nel film "La Bibbia" (1966), ed è l'occasione giusta per farsi notare anche a livello internazionale. Con la moglie Vanessa Redgrave recita in due film di Tinto Brass, "Dropout" (1970) e "La vacanza" (1971). Nel 1968 vince il David di Donatello per "Il giorno della civetta" (1967) di Damiano Damiani, tratto dal romanzo di Sciascia. Da ricordare anche il celebre personaggio di Jack London nei due film su "Zanna Bianca" di Lucio Fulci. Nel 2000 produce e interpreta il film diretto dal figlio Carlo Gabriel, "L'escluso". Nel 2002 è Antonio nel film drammatico, "L'ultimo stadio" di Ivano De Matteo e sempre in quell'anno è protagonista del cortometraggio "L'Ultimo Pistolero" e recita nella pellicola "Guardiani delle Nuvole" insieme ad Alessandro Gassman e Anna Galiena. Nel 2003 ha interpretato il Giudice Barbone nel thriller "Cattive Inclinazioni" di Pierfrancesco Campanella. Ha lavorato nella pellicola di Louis Nero "Hans" (2006), nel film "Bastardi" (2008) e in "La Rabbia" (2007).