NOTIZIE
La passione di Cristo - Jim Caviezel

Verhoeven prepara un film-scandalo su Cristo

Niente miracoli o resurrezioni: il Gesù di Verhoeven sarà un predicatore rivoluzionario

20.06.2012 - Autore: Marco Triolo
Paul Verhoeven ha trovato un finanziatore per il suo nuovo progetto, un film che promette di sollevare polemiche a non finire. La Muse Productions (“American Psycho”, “Inferno: A Linda Lovelace Story”) svilupperà il suo film su Gesù Cristo, ispirato a un libro scritto dallo stesso regista. Verhoeven si è appassionato alla questione, facendo ricerche per quasi vent'anni sull'argomento, e ha compilato una sorta di biografia di Gesù basandosi su dati storici ed escludendo tutti i fatti miracolosi raccontati nei vangeli.

Niente immacolata concezione, dunque, ma la violenza di un soldato romano su Maria – un dato che sicuramente farà infuriare la Chiesa e i fedeli. Niente resurrezione, né tantomeno miracoli, ma solo un predicatore dalla chiara visione politica e dall'etica rivoluzionaria: “La mia passione per Gesù è nata quando ho capito che non contano i miracoli, ma una serie di nuovi valori da lui predicati, un'apertura verso il mondo che all'epoca dei romani era proibita – spiega Verhoeven – Credo che sia stato crocifisso perché ritenuto politicamente pericoloso, con un seguito che cresceva a vista d'occhio. Le idee di Gesù erano un'utopia del comportamento umano, riguardavano il modo in cui dovremmo trattarci l'un l'altro e metterci nei panni dei nostri nemici”. La pellicola sarà scritta da Roger Avary, vincitore di un Oscar per “Pulp Fiction”.

Nel frattempo, a Hollywood si preparano altri progetti biblici: da un lato c'è la corsa a raccontare la storia di Mosè, che si sta configurando sempre più come una sfida tra Steven Spielberg, che sta considerandoGods and Kings” della Warner, e Ridley Scott, che invece sembra intenzionato a dirigere “Exodus” per la Fox. Darren Aronofsky, da parte sua, sta per iniziare le riprese di “Noah”, film con Russell Crowe basato sul racconto biblico dell'Arca di Noè. Sembra invece sospeso, per ora, il film di Mel Gibson su Giuda Maccabeo (“The Maccabees”) dopo che il regista ha tagliato i ponti con lo sceneggiatore Joe Eszterhas, che l'ha pubblicamente accusato di odiare gli ebrei.

Fonte: Deadline 
keywords
paul verhoeven | Gesù Cristo | roger avary | steven spielberg | ridley scott | mel gibson |
natale 2013
  • OGGI IN TV