Scontro tra titani

TRAMA
Scontro tra titani

Perseo, figlio di Zeus e Danae viene abbandonato in mare da suo nonno Acrisio. Zeus però veglia sul neonato garantendogli una crescita serena e poi l'amore di Andromeda, che Perseo sposa dopo averla salvata da una mostruosa creatura marina.

VALUTAZIONE FILM.IT
TITOLO ORIGINALE
Clash of the Titans
GENERE
NAZIONE
Stati Uniti
REGIA
CAST
DISTRIBUZIONE
Warner Bros
DURATA
106 min.
USCITA CINEMA
16/04/2010
ANNO DI DISTRIBUZIONE
2010
RECENSIONE

di Adriano Ercolani



Scontro
tra Titani
” rappresenta il discorso piÙ specifico su come al
momento Hollywood non riesca a riempire il suo cinema maggiormente
commerciale con alcun tipo di approfondimento psicologico o
narrativo, lasciando all'utilizzo smodato di effetti speciali

e adesso anche all'abusato ed in questo caso inutile 3D – il compito di stordire gli spettatori e di proporre loro soltanto
vuote esperienze sensoriali, in cui l'intelletto ormai non ha piÙ voce
in capitolo.



<!-- #sg/55009/103# --><a href=Sam Worthington È Perseo in Scontro tra Titani" title="Sam
Worthington È Perseo in Scontro tra Titani" src="http://www.film.it/immagini/400x300/1-13294105.jpg">



Il trentaseienne parigino Louis
Leterrier
, che giÀ sbarcato ad Hollywood due anni fa ci
aveva proposto l'esecrabile “L'Incredibile Hulk”,
torna con un lungometraggio che davvero non ha nessun diritto di
cittadinanza all'interno di qualsiasi possibile discorso critico: regia a
dir poco anonima, idee di messa in scena ridondanti e scopiazzate
soprattutto nei costumi e nelle scenografie e direzione degli attori
imbarazzante. Ma quanto impegno ci vuole a sbagliare cosÌ
radicalmente una produzione da 125 milioni di dollari di budget?
Difficile,
quasi impossibile trovare qualche appiglio a cui aggrapparsi per
individuare qualcosa da salvare in questo film: anche Sam Worthington,
che aveva dimostrato una notevole presenza scenica in “Avatar” di Cameron e soprattutto di “Terminator Salvation”,
si dimostra del tutto incapace di “bucare lo schermo” e rimanere
impresso nella memoria del pubblico. A sua discolpa va comunque
ricordato che per qualsiasi attore sarebbe stato impossibile risultare
efficace in un personaggio talmente schematico ed inerme. Peggio
riescono addirittura a fare Liam
Neeson
e Ralph Fiennes,
che appaiono risibili nei rispettivi ruoli di Zeus e Ade.



<!-- #sg/30584/103# --><a href=Ralph Fiennes e Liam Neeson sono Ade e Zeus in Scontro tra
Titani" title="Ralph Fiennes e Liam Neeson sono Ade e Zeus in Scontro
tra Titani" src="http://www.film.it/immagini/400x300/2-13294108.jpg">



I notevoli problemi di post-produzione – si parla di numerose scene
riscritte e rigirate per arrivare a questo risultato - non possono
comunque giustificare la pochezza estetica e contenutistica che “Scontro
tra Titani
” offre. In un periodo di evidente crisi creativa
del cinema americano maggiormente orientato al grande pubblico – basta
osservare l'ondata gigantesca di remake e reboot con cui le Major stanno
invadendo il mercato, sintomo della scarsitÀ di idee originali – questa
produzione ha raggiunto il punto piÙ basso fino ad ora apparso nel
processo di continuo (e speriamo non inesorabile) svuotamento dei
blockbuster contemporanei.