Orizzonte perduto

TRAMA
orizzontePerduto-b.jpg

Per scampare ai crescenti disordini che si stanno verificando nel Paese, il diplomatico inglese Richard Conway, insieme a suo fratello George, il paleontologo Alexander Lovett,  il traffichino Henry Bernard e una giovane donna gravemente malata di tubercolosi, Gloria Stone, salgono su un aereo per lasciare la Cina; ma il mezzo viene dirottato e i cinque finiscono sulle cime sperdute dell'Himalaya. Qui vengono soccorsi dal monaco Chang che li conduce fra sentieri impervi fino a un'isolata vallata dove sorge il villaggio di Shangri La, un paradiso in terra dove il tempo si è come fermato e dove la gente vive felice in un ambiente di pace e tranquillità, in cui non esistono né odio, né violenza, né avidità, né ira, né gelosia. Il capo della comunità, il longevo Grande Lama, che l'aveva fondata oltre duecento anni prima, li aveva deliberatamente 'rapiti' perché, prossimo alla morte, aveva scelto Richard come suo successore, in quanto la vita e gli scritti dell'uomo rispecchiavano la sua Utopia. Il diplomatico, incantato da quel posto  e innamorato della giovane Sondra, sarebbe intenzionato ad accettare, ma per amore del fratello, che insieme alla sua innamorata Maria aveva organizzato la fuga, decide di andare con loro. Ma durante il lungo e difficile viaggio, mano a mano che si allontanavano dal villaggio si rivelava l'età ultracentenaria di Maria, che muore. George, scioccato, si getta nel vuoto. Richard riesce a sopravvivere e a tornare alla civiltà, ma sa che il suo posto è a Shangri La con Sondra.

VALUTAZIONE FILM.IT
TITOLO ORIGINALE
Lost Horizon
GENERE
NAZIONE
Stati Uniti
REGIA
CAST
DISTRIBUZIONE
Columbia
DURATA
132 min.
USCITA CINEMA
ANNO DI DISTRIBUZIONE
1937