Need for Speed - Film.it

Need for Speed

TRAMA
Need for Speed

Per Tobey Marshall, un onesto meccanico che gestisce l’officina di famiglia e partecipa alle corse clandestine con gli amici nei weekend, la vita scorre felice. Ma il suo universo va in mille pezzi quando viene incastrato per un crimine che non ha commesso e finisce in prigione. CosÌ, passa i due anni successivi con in mente una sola cosa: la vendetta. Mentre mette in discussione tutto quello in cui ha sempre creduto, È determinato a distruggere i suoi nemici... costi quel che costi.

VALUTAZIONE FILM.IT
TITOLO ORIGINALE
Need for Speed
GENERE
NAZIONE
Stati Uniti
REGIA
CAST
DISTRIBUZIONE
01 distribuzione
DURATA
130 min.
USCITA CINEMA
13/03/2014
ANNO DI DISTRIBUZIONE
2014
RECENSIONE
di Mattia Pasquini

Siamo talmente abituati ai franchise che diventa difficile non rifarsi a criteri e modelli da questi imposti. Ed È inevitabile pensare a Fast and Furious nel seguire una vicenda di motori amicizia e redenzione, anche se in Need for Speed - ma non È una novitÀ nemmeno questa - si tratta piÙ di sete di giustizia. Eppure, nonostante si insista su quello stesso pubblico, ovviamente, siamo lontani anni luce da prodotti meramenti rombanti alla Getaway di Hawke e Selena Gomez. Qui Scott Waugh (Act of Valor) e John Gatins (Real Steel) mettono in scena una storia costruita con cura e attenzione, soprattutto degli obiettivi, e il risultato È un film che dubitiamo mancherÀ di soddisfare gli amanti del genere.

La presenza di Aaron Paul - fresco di conclusione della storica Breaking Bad e ansioso di mostrarsi cresciuto ed emancipato - È un'aggiunta importante a un film che riesce a miscelare una storia d'amore non stucchevole e seriosa con l'azione e gli inseguimenti che la backstory della competizione comporta. Al suo fianco ci sono - in ruoli parimenti lineari - la sempre piu' usata e naive Imogen Poots (That Awkward Moment, Non buttiamoci giu') e un Dominic Cooper (Captain America, Un ragionevole dubbio) versione cattivo che offre una utile controparte all'eroe.

Siamo ai cattivi contro i buoni, l'ingiustizia contro il merito, l'arroganza contro il cuore: linee narrative semplici, che si uniscono a una regia pronta a concedersi qualche ripresa spettacolare, aiutata dalla presenza di Michael Keaton come narratore di eccezione per quanto avulso dallo svolgimento principale. Quasi banali come punti di forza, ma in un panorama di prodotti simili davvero scialbi e mal realizzati riescono a distinguersi.

Alla base di tutto un videogioco, celebre e giocatissimo, come in molti altri casi. Ma anche qui bisogna dire che lo spunto e' stato sviluppato degnamente, senza farsene un fardello ne' cercando sciocchi rimandi forzando la trama. Need for Speed riesce cosi', con poche semplici e azzeccatissime mosse (ispirazione - protagonista - plot - stunt) a dimostrare quanto sia possibile produrre un buon film di genere, realistico e dinamico insieme. Senza eccessive pretese o presunzioni, un'ottima occasione per condividere adrenalina e tensione con il vostro affezionatissimo Jesse Pinkman.