Gli ammutinati del Bounty

TRAMA
TRAGEDIAdelBounty.jpg

Il capitano Bligh salpa a bordo del Bounty in direzione Tahiti per raccogliere i germogli dell'albero del pane da trapiantare nelle colonie britanniche delle Indie occidentali come alimento per gli schiavi. La sua indole dispotica trasforma presto il viaggio in qualcosa di insopportabile per l'equipaggio del vascello che, oltre a subire la durissima disciplina imposta dal capitano, si vede da questi sottrarre ingiustamente una parte delle provviste e rifilare della carne avariata. Dopo aver trascorso un lungo periodo a Tahiti,  il contrasto tra la vita paradisiaca dell'isola e la dura routine del Bounty sfocia in un ammutinamento da parte di alcuni marinai capeggiati dall'ufficiale Christian che, stufo del tirannico Bligh, lo molla su una scialuppa in mezzo all'oceano insieme ad alcuni suoi fedelissimi, invertendo la rotta per tornare sull'isola. Con lui porta il cadetto Byam che, sebbene solidale con l'ufficiale, nutre comunque del rispetto per il suo comandante e non appoggiava la rivolta. Contrariamente a quanto fatto finora, Bligh si dimostra un ottimo navigatore riuscendo a raggiungere il lontano porto di Timor da dove, a bordo della Pandora, salperà verso Tahiti per regolare i conti con gli ammutinati.

VALUTAZIONE FILM.IT
TITOLO ORIGINALE
Mutiny on the Bounty
GENERE
NAZIONE
Stati Uniti
REGIA
CAST
DURATA
127 min.
USCITA CINEMA
ANNO DI DISTRIBUZIONE
1935