Home | Film | Personaggio

Sam Neill

DATA DI NASCITA: 14/09/1947
LUOGO DI NASCITA: Omagh, Irlanda del Nord
DATA DI MORTE:
biografia
Sam Neill è un attore che ha partecipato a numerosi film, anche di successo, ma il suo nome non dice molto al grande pubblico. Nato da genitori entrambi militari, iniziò la carriera attoriale, calcando i palchi della sua provincia fin da giovanissimo. Legatissimo alla terra della Nuova Zelanda, oltre ad aver intepretato molti ruoli tra loro anche molto differenti, ha acquisito anche un'esperienza come regista. L'esordio come regista e attore è nel 1974 con il documentario "Telephone Etiquette". Subito dopo il suo primo film "Sleeping Dogs" (1977) di Roger Donaldson,si trasferisce in Australia dove ottiene il ruolo di protagonista nel biografico "La mia brillante carriera" (1978) di Gillian Armstrong. Viene notato dall'attore inglese James Mason che gli affida il ruolo principale di "Conflitto Finale" (1981) di Graham Baker, e per questo motivo si trasferisce in Inghilterra. Dopo questa breve parentesi inglese, ritorna in Australia alla fine degli anni '80. Nel 1988 vince l'Australian Film Institute Award come Miglior Attore Protagonista per "Un grido nella notte" di Fred Schepisi. Nel 1991 è nominato Cavaliere dell'Ordine dell'Impero Britannico per il suo contributo artistico. I suoi film più noti sono: "Lezioni di piano"(di Jane Campion, datato 1993), "L'uomo che sussurrava ai cavalli"(1998) e i due episodi spielberghiani di "Jurassic Park", in cui interpreta il ruolo del dottor Alan Grant. Ha anche all'attivo un ruolo da protagonista ne "L'uomo Bicentenario" di Chris Columbus, e in "The Dish" di Rob Sitch. Nel 2004 è la volta di "Yes" di Sally Potter e "Wimbledon" con Kirsten Dunst e Paul Bettany. L'anno successivo interpreta "Little Fish" (2005) e di seguito "Irresistible" (2006). Ultimamente è uno dei protagonisti di "Angel - La vita, il romanzo" (2007).