Home | Film | Personaggio

Giuliano Montaldo

DATA DI NASCITA: 22/02/1930
LUOGO DI NASCITA: Genova
DATA DI MORTE:
biografia
Giuliano Montaldo (a volte noto sotto lo pseudonimo Elio MOntesti) inizia l'attività di attore nel 1951 con il film d'esordio di Carlo Lizzani, "Achtung! Banditi!". Partecipa al film ricoprendo un ruolo di secondo piano e si occupa anche dell'organizzazione. Negli anni successivi recita ancora per Lizzani, ma anche per Luciano Emmere Valerio Zurlini. Alla fine degli anni Cinquanta è l'aiuto-regista di {C}Gillo Pontecorvo{C}in "La grande strada azzurra" (1957), di Lizzani in "Esterina" (1959) e collabora con {C}Elio Petri{C}per "L'assassino", che esce nel 1961. Nel 1961 realizza il suo primo lungometraggio, "Tiro al piccione" e nel 1964 gira "Una bella grinta" film che vince il Premio Speciale della giuria al Festival di Berlino. Nel 1966 fa il regista della seconda unità nel pluripremiato "La battaglia di Algeri"di Gillo Pontecorvo. Nel 1971 il suo "Sacco e Vanzetti"si aggiudica la Palma d'Oro a Cannes. Nel 1982 firma lo sceneggiato per la televisione "Marco Polo", girato in Cina, che riceve numerosi riconoscimenti e ottiene grande successo anche all'estero. Ha curato la regia del film "I demoni di San Pietroburgo"(2008).