Home | Film | Personaggio

David Carradine

DATA DI NASCITA: 08/12/1936
LUOGO DI NASCITA: Hollywood, California, USA
DATA DI MORTE: 03/06/2009
biografia
David Carradine torna sul grande schermo in quello che potrebbe essere a tutt'oggi il suo ruolo più entusiasmante, nel film di Quentin Tarantino "Kill Bill". Carradine nasce a Hollywood e studia al San Francisco State College, specializzandosi in teoria musicale e composizione. Mentre inizia a scrivere musica per il Drama Department, scopre la sua passione per il teatro e si unisce ad una compagnia di repertorio shakespeariana per imparare l'arte della recitazione. Dopo due anni trascorsi nell'Esercito, trova lavoro a New York come interprete di spot pubblicitari e in seguito ottiene successo a Broadway con "The Deputy" e con "The Royal Hunt of The Sun", nel ruolo di un principe azteco affiancato da grande Christopher Plummer. Dopo questa esperienza formativa molto importante, fa ritorno a Hollywood, approdando alla serie televisiva "Shane". Nello stesso periodo viene scritturato come protagonista, al fianco di Barbara Hershey, nel primo film hollywoodiano di Martin Scorsese, "America 1929: sterminateli senza pietà" (1972). Segue la famosa serie televisiva 'Kung Fu' che fece di Carradine una star nei successivi tre anni, fino al momento in cui abbandona la serie per dedicarsi al cinema. David ha ricevuto il Best Actor Award della National Board of Film Review nonché una nomination al Golden Globe per il suo ritratto di Woody Guthrie nel film di Hal Ashby, "Questa terra è la mia terra"(1976) e ha ottenuto un grande consenso di critica per il suo ruolo di Cole Younger in "I cavalieri delle lunghe ombre" di Walter Hills (1980), da molti ritenuto tuttora il suo lavoro migliore. Oltre ad aver vinto il People's Prize al Cannes Film Festival nella 'Quinzaine des Realisateurs' per il suo lavoro in Americana, si è meritato una seconda nomination al Golden Globe per il ruolo in "North and South". Tra i grandi successi ricordiamo: "You and Me" (1972), "Mean Streets" di Martin Scorsese (1973), "Il lungo addio" di Robert Altman (1973),"Anno 2000, la corsa della morte 2000" di Paul Bartel (1975), "L'uovo del serpente" (1977), "Salvate il Gray Lady" (1978) e infine "Due nel mirino" (1990). Negli anni Novanta ha girato altrettanti film come "Scomparsi nel tempo"(1992), "Un aspirante detective"(1998), "Gli adoratori del male"(1998) e "Il bacio di uno sconosciuto"(1999). Recentemente ha girato le pellicole che lo hanno riconfermato grande attore: "Kill Bill - Volume 1" (2003) e "Kill Bill - Volume 2" (2004) entrambe di Tarantino. L'attore è stato trovato morto il 4 giugno 2009 a Bangkok, città dove stava girando un film.