Home | Film | Personaggio

Anna Galiena

DATA DI NASCITA: 22/12/1954
LUOGO DI NASCITA: Roma
DATA DI MORTE:
biografia
Anna Galiena nasce il 22 dicembre 1954 a Roma. Nei primi anni Settanta si trasferisce a New York dove studia recitazione e debutta in teatro con il celebre dramma shakesperiano 'Romeo&Juliet'. Nel 1980 entra a far parte del prestigioso Actors Studio, proseguendo al contempo la carriera teatrale con 'Il gabbiano' , 'Riccardo III', 'Zio Vania'. Quattro anni dopo fa ritorno in Europa ed immediatamente inizia a lavorare in televisione, partecipando al progetto di Sandro Bolchi, 'Una donna a Venezia', ed a quello di Gianni Minà, 'L'altro spettacolo'. Attiva su più fronti, Anna Galiena non rifiuta la possibilità di recitare al cinema, quando nel 1986 Mauro Bolognini le propone una parte in "Mosca addio". Il suo impegno artistico tende oltre i confini nazionali: Francia e Spagna sono le sue mete più ambite. Nel regno d'oltralpe lavora con Boisset, Chabrol e Brasseur. Nel 1990 si consacra come eminente attrice internazionale nel film "Il marito della parrucchiere" di Patrice Leconte. In terra iberica, invece, lavora dapprima con Josè Luis Caneda in "La viuda de capitan Estrada", quindi collabora con Bigas Luna in "Prosciutto, prosciutto". E' il 1992 e la risonanza europea dell'attrice induce Francesca Archibugi ad assegnarle una parte ne "Il grande cocomero". Voluta con insistenza da Bill Forsyth nel cast di "Being Human", l'attrice nel '94 riceve un Golden Globe dalla Stampa Estera Italiana e la Grolla d'oro per l'interpretazione in "Senza pelle" di Alessandro D'alatri. Nel 1995 lavora ne "La scuola" di Daniele Luchetti ed in "Tre vite ed una sola morte" di Raoul Ruiz, a fianco di Marcello Mastroianni. Nel 1999 è la volta di "Come te nessuno mai" pellicola diretta da Gabriele Muccino, e "Doppio Segreto". Durante il 2002 gira ben quattro film: "Lilly's Story", "The Tour", "Oltre il confine" e "Guardiani delle Nuvole". In teatro ha avuto il privilegio di essere la prima attrice ammessa a recitare con la Compagnia del Teatro Nô giapponese, diretta nel 1994 da Takayuki Kawabata in "Susanô" al Festival di Avignone. Nel 2004 è nel film "The Tulse Luper Suitcases, Part Iii: From Sark To Finish". Ha girato "Lezioni di volo" (2006) di Francesca Archibugi, "Un amore su misura" (2006) di e con Renato Pozzetto e il drammatico "Guido che sfidò le Brigate Rosse" (2006).