Warning: fopen(/home/ts_siti/film.it/httpdocs/typo3temp/tx_ncstaticfilecache/www.film.it/news/televisione/dettaglio/art/stasera-in-tv-5-aprile-formula-per-un-delitto-sandra-bullock-vs-ryan-goslingg-49047/index.html): failed to open stream: No such file or directory in /home/ts_siti/film.it/typo3_src-4.5.25/t3lib/class.t3lib_div.php on line 3189 Stasera in TV, 5 aprile: Formula per un delitto, Sandra Bullock vs Ryan Gosling - Film.it
NOTIZIE

Stasera in TV, 5 aprile: Formula per un delitto, Sandra Bullock vs Ryan Gosling 

L'attrice è incaricata dell'indagine sul 'delitto perfetto' perpetrato dal suo ex e dal suo compagno Michael Pitt.

05.04.2017 - Autore: Mattia Pasquini (Nexta)
Quindici anni fa Ryan Gosling e il Michael Pitt di Ghost in the Shell si confrontavano con il reale fatto di cronaca del 1924 avente come protagonisti i due ricchi studenti Richard Haywood e Justin Pendleton. Ma il Formula per un delitto di Barbet Schroeder, presentato fuori concorso al 55º Festival di Cannes, si ricorda anche per una convincente e sexy Sandra Bullock.

Il film. Un caso di omicidio come tanti altri. Gli indizi portano in una direzione, ma il concatenarsi delle prove sembra troppo perfetto per convincere il detective della omicidi Mayweather alle prese con i suoi demoni personali, eppure intenzionata a seguire il proprio istinto nell'inseguimento dei veri killer. Affascinanti elementi di procedure di polizia si fondono in un'escalation di tensione del suspense-thriller incentrato sui due ragazzini ricchi ed annoiati protagonisti, decisi a pianificare ed eseguire meticolosamente l'omicidio perfetto, per poter poi osservare i fallimenti della polizia alle prese con false tracce. Ma non hanno considerato il detective Cassie Mayweather.



Dietro le quinte. Sono molte le connessioni legate al film, il cui titolo venne ispirato dalla omonima canzone dei Police. Come la presenza del film di Frank Capra L'amaro tè del generale Yen (proiettato nel cinema che vediamo sullo sfondo di una scena), per il fatto che il nipote del regista Frank Capra III fosse l'assistente di Barbet Schroeder. O che l'Henry Bean che diresse Ryan Gosling in The Believer (2001) sia stato chiamato a riscrivere più volte il film senza essere nominato dai credits. Ma, restando alle riprese, la nota più curiosa è sicuramente quella relativa allo stesso Gosling, che si racconta vomitasse davvero prima di girare le scene di omicidio.

Perché vederlo. L'anomalia di questo film è la sua forza, probabilmente quel che ne fa ancora oggi un film senza grandi eccezionalità ma capace di catturare l'attenzione del pubblico. Grazie a una storia intrigante - la stessa sfruttata da Alfred Hitchcock per Nodo alla gola e Richard Fleischer per Frenesia del delitto - e a un cast di giovani la cui carica magnetica e (più o meno) lucida follia sono catalizzate ed evidenziate dall'esperienza di Sandra Bullock, qui 'arrabbiata' e sexy come poche altre volte a dare 'colore' a una produzione che non resterà nella storia del cinema, ma sicuramente vorrete rivedere.



La scena da antologia. Saranno intriganti le dissertazioni sulle possibilità della realizzazione del leggendario "delitto perfetto" come anche l'invidia per il detective Ben Chaplin di Sam Kennedy, sedotto dalla sua splendida partner, ma la scena della lotta tra Gosling e la Bullock (per i quali il set fu 'galeotto') è sicuramente uno dei momenti clou del film, anche per la curiosità legata alla casa sulla scogliera: costruita appositamente per il film e poi smantellata.

I premi. Solo nomination, per alcuni dei giovani più interessanti messi in mostra dal film: Agnes Bruckner, in lizza per lo Young Artist Award per la Miglior performance di un'attrice giovane, e Ryan Gosling, per il Chicago Film Critics Association Award all'Attore più promettente.

Dove e quando. Alle 23.35 su Iris, canale 22 del digitale terrestre e 11 della piattaforma satellitare TivùSat.