Tutta la mia vita in prigione

TRAMA
Tutta la mia vita in prigione - Locandina

Il documentario racconta la storia del giornalista americano di colore Mumia Abu-Jamal, che sin da giovane si mette in evidenza tra le 'Pantere Nere' e che dall'inizio della sua carriera si schiera contro la corruzione della polizia nello Stato della Pennsylvania. Licenziato dalla stazione radio in cui lavorava, per sbarcare il lunario è costretto a fare il tassista. All'alba del 9 dicembre 1981 Abu-Jamal viene coinvolto in una sparatoria nel quartiere sud di Philadelphia. Arrestato, è accusato dell'omicidio di un poliziotto, Daniel Faulkner, e processato. Giudicato colpevole, nel 1982 viene emessa la sua condanna a morte. Nel 1999 un vecchio sicario, Arnold Beverly, confessa all'avvocato di Jamal di aver ucciso lui il poliziotto ma la sua testimonianza non viene presa in considerazione. Nel 2003 vengono respinti gli ultimi ricorsi e il suo caso passa alla Corte Federale. Abu-Jamal diviene il simbolo della lotta contro la pena di morte.

VALUTAZIONE FILM.IT
TITOLO ORIGINALE
Tutta la mia vita in prigione
GENERE
NAZIONE
United Kingdom
REGIA
CAST
SITO UFFICIALE
DISTRIBUZIONE
Fandango
DURATA
94 min.
USCITA CINEMA
29/02/2008
ANNO DI DISTRIBUZIONE
2007