La fuga di Logan

TRAMA
La fuga di Logan

Nel 2274 alcune migliaia di sopravvissuti ad una guerra nucleare globale vivono in una città "bioecologicamente" bilanciata e chiusa sotto una cupola impenetrabile, completamente controllata ed automatizzata da un potentissimo computer ubiquitario. Gli esseri umani che vivono all'interno della città, ignari di tutto ciò che esiste all'esterno e praticamente prigionieri del computer, conducono un'esistenza pianificata sotto tutti gli aspetti ed assistita da servomeccanismi che permettono loro una vita assolutamente agiata, quasi completamente in assenza di lavoro e mansioni, tra lussi, divertimenti, assoluto benessere e spensieratezza. Gli individui non vi nascono naturalmente ma vengono clonati dal sistema, seguendo alcune varianti genetiche per mantenere una certa diversità comunque molto limitata. Per risolvere ogni problema di sovrappopolazione è stato istituito, dal controllo computerizzato centrale, un sistema di limitazione del numero degli abitanti: l'eutanasia forzata a 30 anni. Gli abitanti sono convinti di reincarnarsi al termine del loro ciclo vitale, ma in realtà vengono uccisi in una cerimonia spettacolare. Il protagonista, Logan 5 (ovvero quinta reincarnazione del genotipo denominato Logan), appartiene ad una sorta d'élite privilegiata di guardiani con il compito di sopprimere coloro che vogliono sottrarsi al loro destino. Finché in lui non si insinua il dubbio…

VALUTAZIONE FILM.IT
TITOLO ORIGINALE
Logan's Run
GENERE
NAZIONE
Stati Uniti
REGIA
CAST
DURATA
119 min.
USCITA CINEMA
ANNO DI DISTRIBUZIONE
1976