La banalità del crimine

TRAMA
La banalità del crimine

Spillo, Conte, Molise, Mohicano, il Calvo e Guinnes sono sei amici; o meglio, sei colleghi di lavoro che sono uniti dalla medesima schiavitù. I soldi e il businnes della mala.Lavorano tutti per due fratelli, lo Slavo e il Tranquillo, tipi pericolosi e in odore di pesante carriera da gangsters. Tra gli “spazzini” vige rispetto e una sorta di fratellanza lavorativa: ma poche parole. Agiscono e basta e quando lo fanno, lo fanno in gruppo. Tutti gli spazzini, ad eccezione del Mohicano hanno una compagna più o meno ufficiale. Spillo è il più originale: Beba, la sua donna, è una giovane prostituta che si divide tra il suo amato e i suoi clienti “ufficiali”.Intanto i due capi scoprono di avere un nemico pericoloso, chiamato lo Straniero che minaccia apertamente di ucciderli. Per i sei amici “spazzini” è un’occasione unica: decidono di agire autonomamente e di trovare ed eliminare lo Straniero. La verità però è ben più terribile e imprevedibile di quanto sospettassero...

VALUTAZIONE FILM.IT
TITOLO ORIGINALE
La banalità del crimine
GENERE
NAZIONE
Italia
REGIA
CAST
DURATA
77 min.
USCITA CINEMA
10/05/2018
ANNO DI DISTRIBUZIONE
2018