Beastly

TRAMA
Beastly - Poster

Il diciassettenne Kyle (Alex Pettyfer) è il principe bello, viziato, superficiale e incredibilmente popolare del suo liceo. Sicuro e pieno di sé, Kyle scioccamente sceglie come bersaglio delle sue umiliazioni Kendra (Mary-Kate Olsen), una compagna di classe che si veste dark e che si vocifera sia una strega. Kendra, per nulla turbata dal comportamento crudele di Kyle, decide di dargli una lezione: lo trasforma in un orribile mostro, il suo aspetto esteriore rispecchierà esattamente il suo modo di essere. Kyle ha un anno per trovare una ragazza che guardi oltre e che s'innamori di lui; se no ci riuscirà rimarrà per sempre "bestia". La sua milgiore chance per dimostrare che l'amore va sempre al di là delle apparenze potrebbe essere Lindy (Vanessa Hudgens), una compagna di classe a cui Kyle non ha mai prestato attenzione.

VALUTAZIONE FILM.IT
TITOLO ORIGINALE
Beastly
GENERE
NAZIONE
Stati Uniti
CAST
SITO UFFICIALE
DISTRIBUZIONE
Videa
DURATA
95 min.
USCITA CINEMA
11/05/2011
ANNO DI DISTRIBUZIONE
2011
RECENSIONE

Ottanta minuti di concentrato emo e una trama che intende ricalcare “La bella e la bestia”, ma che finisce soltanto per rubarne la premessa. Questo È il nuovo film interpretato da Vanessa Hudgens, che dopo “High School Musical” È determinata a lanciare la sua carriera di attrice cinematografica: a lei, perÒ, non riesce bene come a Zac Efron, dal momento che la sua performance È costantemente sottotono e tutt'altro che motivata. “Beastly” È un videoclippone che si rivolge a tutti coloro che non ce la fanno a sopportare l'attesa per il gran finale di “Twilight,
un film che finisce per schiantarsi al suolo nel piÙ breve tempo
possibile, ingannando anche il suo target. A tratti, infatti, la
pellicola sembra mirare a un pubblico ancor piÙ giovane dei twilighters.



La trama scorre come un tracciato piatto, senza mai provare a esplorare
veramente il tema della bellezza e della mostruositÀ e senza mai
sorprendere chi sta a guardare. L'errore È quello di affidare il
pubblico ad Alex Pettyfer (giÀ visto in “Sono il numero quattro”), un protagonista poco simpatico e tanto legnoso e a una Hudgens utilizzata al minimo delle sue possibilitÀ: perfino in “Sucker Punch”, dove aveva pochissime battute, l'attrice riusciva comunque ad avere presenza scenica. In “Beastly”, invece, È cosÌ tanto di sottrazione che finisce quasi per non essere notata.



Il piÙ grande sbaglio È quello di aver coinvolto nel cast due celebri volti televisivi come Peter Krause e Neil Patrick Harris:
se il primo appare in un'unica scena in cui lo troviamo scalpitante in
attesa di ritirare il suo assegno, il grande protagonista di “How I Met Your Mother
si presta nei panni del cieco per alcune sequenze, facendo rimpiangere
il suo vero talento e tenendo a bada la sua capacitÀ di sorprendere. E
mette tristezza vederlo alle prese con una parodia del ruolo di Barney Stinson, quando urla “What's Up” dai tetti di New York.




di Pierpaolo Festa