Home | Film | Personaggio

John Landis

DATA DI NASCITA: 03/08/1950
LUOGO DI NASCITA: Chicago
DATA DI MORTE:
biografia
Nato il 3 agosto 1950 a Chicago, John Landis è il pluripremiato regista (e spesso sceneggiatore o co-sceneggiatore) di molti film di successo tra cui "Animal House", "The Blues Brothers", "Un Lupo mannaro americano a Londra", "Tutto in una notte", "The Blues Brothers - Il mito continua", e "Delitto Imperfetto". Michael Jackson rimase talmente impressionato dal suo capolavoro licantropico, il film 'An American Werewolf in London' da chiedere a Landis di sceneggiare e dirigere un video musicale che ha fatto scuola: l'acclamato 'Thriller'. Landis e Jackson collaborano in seguito anche per realizzare un altro classico: 'Black or White'. John ha lavorato anche per la televisione in qualità di produttore esecutivo (e spesso anche regista) della serie 'dream on', che ha vinto vari Emmy Award. Tra gli altri programmi televisivi realizzati dalla sua casa di produzione, la St. Clare Entertainment ricordiamo 'La donna esplosiva', 'Sliders', 'Tesoro mi si sono ristretti i ragazzi' e 'Campus Cops'. Egli ha inoltre interpretato vari ruoli come attore in film che spaziano da "Anno 2000 la corsa della morte" a "I Muppets alla conquista di Manhattan!". Ha ricevuto vari riconoscimenti dalla critica e dal pubblico, fra cui People's Choice Award, il prestigioso W.C. Handy Award, svariati Cable Ace Award e NAACP Image Award oltre a numerosi premi in occasione di festival internazionali del cinema e della televisione. Nel 1985 è stato insignito del titolo di 'Cavaliere dell'ordine delle Arti e delle Lettere' dal governo francese e gli è stato attribuito il Premio Federico Fellini al Festival del Cinema di Rimini, in Italia. Landis è anche l'editore della recente pubblicazione BEST AMERICAN MOVIE WRITING 2001 della Thunder's Mouth Press. Ha recitato la parte del medico in "Spider-Man 2" di Sam Raimi. Dopo le retrospettive organizzate in omaggio alla sua carriera a Torino e a Edimburgo, la Cinemathéque française renderà un tributo a Landis nel febbraio del 2009 a Parigi.