Home | Film | Personaggio

Udo Kier

DATA DI NASCITA: 14/10/1944
LUOGO DI NASCITA: Colonia
DATA DI MORTE:
biografia
Udo Kier esordisce come attore nel 1968 con il film di Eddy Saller "Schamlos", successivamente seguito da "La stagione dei sensi" (1969) e da "Scacchiera di spie" (1972). Entrato nel circuito cinematografico di B-movie ad alto tasso di trash, recita nel film prodotto dall'amico Andy Warhol "Il mostro è in tavola Barone Frankenstein" (1973), film che gli permetterà di farsi apprezzare anche da autori italiani come Antonio Margheriti che infatti lo inseriranno nei cosiddetti cult-trash di genere come "Dracula cerca sangue di vergine..e morì di sete!!!" (1974) con Vittorio De Sica. In seguito gira "Quel desiderio di lei" (1975), "Histoire d'O" (1975), "La casa sulla collina di paglia" (1976) e "Spermula" (1976). Nel 1977 lavora in "Suspiria" (1977) con Alida Valli e dopo aver conosciuto il regista tedesco Rainer Werner Fassbinder (innamorandosene e diventando per brevissimo tempo il suo compagno e protetto), gira con lui "La terza generazione" (1979), il telefilm 'Berlin Alexanderplatz' (1980), "Lili Marleen" (1981) e "Lola" (1981). Dopo "L'alba dei falsi Dei" (1978) e in particolar modo dopo la morte del suo compagno, Udo Kier lavora soprattutto per Walerian Borowczyk e Miklòs Jancsò, apparendo anche in un film con Robin Williams: "Mosca a New York" (1984). Grazie all'incontro con Lars von Trier lavora in grandi film come "Epidemic" (1987), "Europa" (1991), "Le onde del destino" (1996), "Dogville" (2003) con Nicole Kidman e "Manderlay" (2005). Particolarmente apprezzato e presente anche nelle pellicole di Christoph Schlingencief e Gus Van Sant - una fra tutte "Belli e dannati" del 1991, con River Phoenix- , Udo Kier gira anche " Una strana coppia di svitati" (1993), la commedia con Jim Carrey "Ace Ventura - L'acchiappanimali" (1994), "Johnny Mnemonic" (1995) con Takeshi Kitano e "Le tre prove di Fred" (1995). Per il genere horror Udo lavora accanto a John Malkovich ne "L'ombra del vampiro" (2000), a cui seguono "Il giorno del giudizio" (2000), "Invincible" (2001) di Werner Herzog, "Revelation " (2001) con Terence Stamp, "Paura.com" (2002), un segmento di "Grindhouse - A prova di morte" (2007) dal titolo 'Werewolf Women of the SS', "Halloween" (2007) e "La terza madre" (2007) di Dario Argento.