Home | Film | Personaggio

Serena Grandi

DATA DI NASCITA: 23/03/1958
LUOGO DI NASCITA: Bologna
DATA DI MORTE:
biografia
Dopo le scuole dell'obbligo si diploma come programmatrice informatica, segue poi dei corsi di lingua inglese extra-scolastici, trovando cosÌ lavoro in un laboratorio di analisi.
Il debutto cinematografico arriva finalmente nel 1978 con "Ring", pellicola di Luigi Petrini, dove ha occasione di dividere il set con Linda Sini.
In seguito a qualche particina scollacciata in commedie nostrane, approda nel film "La cicala" (1980) di Alberto Lattuada e ne "Tu mi turbi" (1983) di Roberto Benigni.
IL successo arriva con Tinto Brass che cerca di imporla come erede di Sophia Loren e Gina Lollobrigida e di farne, cosÌ un'icona e un sex symbol degli Anni Ottanta. Ci riuscirÀ con "Miranda" nel 1985,a cui seguono "L'iniziazione" (1986) di Gianfranco Mingozzi, "Roba da ricchi" (1987) di Vittorio Caprioli e "Teresa" (1987) di Dino Risi.
Nel 1990 È nel film con Alberto Sordi "In nome del popolo sovrano", mentre negli anni successivi gira fiction di successo come 'Per odio per amore' (1991), 'Donna d'onore' (1991, per il quale vince un Telegatto), 'Piazza di Spagna' (1993), 'Ladri si nasce' (1997) e 'Le ragazze di Piazza di Spagna' (1998).
Nel 2003, scoppia lo scandalo. Viene infatti coinvolta in una vicenda di traffico di cocaina e giri di squillo. Lei dichiara apertamente che È un clamoroso errore giudiziario e per ristabilire la sua credibilitÀ partecipa al reality show "Il ristorante" di Raiuno, in onda dal 21 dicembre 2004.
Nel 2006, pubblica invece il suo primo romanzo "L'amante del federale", seppur senza abbandonare il cinema: Pupi Avati la inserisce, infatti, nel cast de "Il papÀ di Giovanna" (2008).