Home | Film | Personaggio

S. Epatha Merkerson

DATA DI NASCITA: 28/11/1952
LUOGO DI NASCITA: Saginaw, Michigan
DATA DI MORTE:
biografia
La più giovane di cinque fratelli, figlia di Ann Merkerson, all'epoca unica donna impiegata nella sezione trasporti dell'ufficio postale di Detroit, mentre il padre lavorava in una fabbrica. I genitori si separano nel 1957. La Merkerson si è spesso dimostrata reticente sul suo vero nome di battesimo, Sharon, tanto da dichiarare, nel corso del quiz radiofonico Wait, Wait%u2026 Don't Tell Me! che la S. è un'abbreviazione per Sweet, dato che molte persone trovano difficoltà con il nome Epatha, come invece preferisce essere chiamata. In seguito ha legalmente cambiato il primo nome in "S." L'attrice si diploma nel 1970 alla Cooley High School di Detroit e si laurea con il titolo di Bachelor of Fine Arts, alla Wayne State University. Il debutto della Merkerson in televisione è stato nel ruolo di "Reba the Mail Lady" nel programma per bambini Pee-wee's Playhouse. L'apparizione in una serie TV più importante per la carriera dell'attrice è però nell'episodio Tragico errore (in originale, Mushrooms) della prima stagione di Law&Order. I produttori della serie sono molto soddisfatti dell'intepretazione della Merkerson, tanto da darle un ruolo fisso nel cast a partire dalla quarta stagione della serie, in sostituzione di Dann Florek. Nel 1990 ottiene una nomination per un Tony Award come Miglior attrice per il suo ruolo di Berniece nel dramma teatrale The Piano Lesson, di August Wilson e nel 1992 vince un Obie Award I'm Not Stupid. E' apparsa sul grande schermo in Allucinazione perversa, Poliziotti a due zampe, Lola Darling e Terminator 2: Il giorno del giudizio. Nel 2006, vince un Golden Globe, un Emmy e uno Screen Actors Guild Awards per il suo primo ruolo da protagonista nel film TV Lackawanna Blues. Nel 2007, è sul palco del Kirk Douglas Theatre di Los Angeles in Come Back, Little Sheba di William Inge, nel ruolo reso famoso da Shirley Booth e nel gennaio dell'anno successivo si ripete sui palchi di Broadway. Per questa interpretazione, ottiene la sua seconda nomination a un Tony.