Home | Film | Personaggio

Milena Vukotic

DATA DI NASCITA: 23/04/1938
LUOGO DI NASCITA: Roma, Italia
DATA DI MORTE:
biografia
Milena debutta al cinema nel 1958 con "La carne è debole" accanto a Silvia Dionisio e Bernard Blier. E' stata scelta da grandi registi italiani come Fellini in "Giulietta degli Spiriti" (1967) e "Tre passi nel delirio" (1968), Monicelli in "Amici miei" (1975) e "Amici miei - Atto II" (1982) e Scola in "L'arcidiavolo" (1966) e "La terrazza" (1982). Nel 1967 recita accanto ad Elizabeth Taylor e Richard Burton ne "La bisbetica domata" (1967) di Franco Zeffirelli. Con gli anni Settanta diventa una delle attrici della corte di Luis Buñuel, in film come "Il fascino discreto della borghesia" (1973) e "Quell'oscuro oggetto del desiderio" (1977). A teatro lavora con la compagnia Morelli-Stoppa nel 1982 con "Oh, che bella guerra" e nel 1983 con il pirandelliano "Così è se vi pare". Ma non bisogna dimenticare che a dirigerla sul palcoscenico sono stati anche Franco Zeffirelli, Giorgio Streheler, Paolo Poli e Jean Cocteau. Tuttavia la sua immagine resterà per sempre legata al personaggio della moglie disincantata e fin troppo ubbidiente "Pina" nella serie di film sul ragionier Ugo Fantozzi, come "Fantozzi va in pensione" (1988), "Fantozzi alla riscossa" (1990) e "Fantozzi va in Paradiso" (1993) con cui otterrà il Nastro D'Argento come miglior attrice non protagonista nel 1994. Di recente continua ad ottenere un rinnovato e meritato successo nella fiction "Un medico in famiglia", in onda dal 1998. Sua è la parte della nonna snob Enrica, figura contrapposta al ben più affabile nonno Libero, interpretato da Lino Banfi, con il quale aveva lavorato in coppia già negli anni Settanta. Ha interpretato una piccola parte nel film "Saturno contro" (2007) di Ferzan Ozpetek e nel film drammatico "Un giorno perfetto" (2008) sempre di Özpetek.