Home | Film | Personaggio

Laura Morante

DATA DI NASCITA: 21/08/1956
LUOGO DI NASCITA: Santa Fiora, Grosseto, Italia
DATA DI MORTE:
biografia
Laura esordisce nel mondo dello spettacolo alla fine degli anni '70 con l'apparizione in alcuni spettacoli teatrali e al cinema sotto la direzione dei fratelli Bertolucci in "Oggetti smarriti" (1979). Dopo l'incontro con Nanni Moretti, che la sceglie come interprete di "Sogni d'oro" (1981) e "Bianca" (1983) si mette in evidenza come una delle più promettenti attrici italiane e la sua carriera si divide tra impegni cinematografici e televisivi in Italia e all'estero, soprattutto in Francia. All'inizio degli anni '90 è tornata a recitare anche in teatro. Nel 2001 ha ottenuto un grande successo con la pellicola "La stanza del figlio" di e con lo stesso Moretti, che le è valso il David di Donatello e il Nastro d'argento come miglior interprete femminile, e con "Un viaggio chiamato amore" (2002) di Michele Placido, presentato in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia. Nel 2003 è protagonista insieme all'attore spagnolo Javier Bardem del film d'esordio alla regia di John Malkovich "Danza di sangue". Sempre durante il 2003 viene diretta da Muccino in "Ricordati di me" accanto a Fabrizio Bentivoglio e Monica Bellucci. Nel 2004 ha lavorato nei film: "L'amore E' Eterno Finche' Dura" (2004) di e con Carlo Verdone e "Notte senza Fine" (2004) di Elisabetta Sgarbi. Recentemente è stata protagonista di "L'impero dei lupi" (2005) accanto a Jean Reno, "Non avere paura" (2005) di Angelo Longoni, accanto ad Alessio Boni, e nella pellicola "L'estate del mio primo bacio" (2006) di Carlo Virzi' accanto a Neri Marcore'. Inoltre ha girato "Private Fears in Public Places" (2006) di Alain Resnais, presentato alla 63ma Mostra di Venezia e "Liscio" vincitore del Premio Alice nelle Città alla Festa del Cinema.