Home | Film | Personaggio

Katharine Hepburn

DATA DI NASCITA: 12/05/1907
LUOGO DI NASCITA: Hartford, Connecticut, USA
DATA DI MORTE: 29/06/2003
biografia
Seconda dei sei figli di Thomas N. Hepburn e di Katharine Houghton, dopo l'accidentale morte del fratello Tom, i genitori decidono di farle compiere gli studi con degli insegnanti privati. Appassionata di cinema e teatro inizia a recitare giovanissima nel teatro che il padre ha costruito nel giardino di casa, proseguendo con le commedie scolastiche locali e diplomandosi nel 1928 in Arte Drammatica presso il Bryn Mawr College di Philadelphia. Alla fine degli anni '20 debutta a Broadway con 'These Day'" dove, nel 1932, raggiunge il successo con 'A Warrior's Husband'. Esordisce sul grande schermo con il ruolo di Sidney Fairfield in "Febbre di vivere" (1932) regia di Geroge Cukor. Il film riscuote un enorme successo e mette subito in evidenza l'attrice come una delle più promettenti giovani 'dive' di Hollywood. L'anno successivo con "Gloria del mattino" di Lowell Sherman, vince il suo primo Oscar come miglior attrice protagonista. Nel 1940, dopo essere stata lontana dal set per un paio d'anni e aver ritrovato il successo in teatro con la commedia 'The Philadelphia Story' ne compra i diritti e torna al cinema più forte di prima. Arriva così sugli schermi la scatenata commedia "Scandalo a Filadelfia", che vale all'attrice la sua terza candidatura all'Oscar. Per la regia sceglie l'amico George Cukor con cui in seguito girerà, accanto al suo compagno Spencer Tracy, "Prigioniera di un segreto" (1942), "La costola di Adamo" (1949) e "Lui e Lei" (1952). Insieme hanno interpretato anche "Senza amore" (1945) di Harold S. Bucquet, "Il mare d'erba" (1947), "Lo stato dell'unione" (1948) di Frank Capra, "La segretaria quasi privata" (1957) e soprattutto "Indovina chi viene a cena?" (1967) di Stanley Kramer, ultima apparizione di Spencer Tracy, che è valso a Katharine il secondo Oscar come miglior attrice protagonista. Dalla fine degli anni Sessanta in poi le sue apparizioni cinematografiche sono poche, mentre più frequenti sono quelle per il piccolo schermo e in teatro. Nonostante ciò riesce a vincere altre due statuette come miglior attrice: nel 1968 con "Leone d'inverno" di Anthony Harvey e nel 1982 per "Sul lago dorato" di Mark Rydell interpretato insieme a Henry Fonda. L'ultimo film al cinema è "Love affair -Un grande amore" (1994, di Glenn Gordon Caron) con Warren Beatty e Annette Bening. Muore a 96 anni nella sua casa del Connecticut.
PREMI E NOMINATION

Golden Globe Awards
nomination golden globe per la migliore attrice in un film drammatico Il Leone d'Inverno

 

Oscar
oscar miglior attrice Il Leone d'Inverno

 

Oscar
oscar nomination miglior attrice La regina d'Africa