Home | Film | Personaggio

Glauco Onorato

DATA DI NASCITA: 07/12/1936
LUOGO DI NASCITA: Torino
DATA DI MORTE: 31/12/2009
biografia
Glauco Onorato (Torino, 7 dicembre 1936 – Roma, 31 dicembre 2009) è stato un attore e doppiatore italiano.  È stato uno dei doppiatori più rappresentativi e caratteristici della sua generazione, doppiando attori quali Bud Spencer, Charles Bronson, James Coburn, Danny Glover e Arnold Schwarzenegger.  Figlio dell'attore palermitano Giovanni Onorato (apparso nella serie di film di Don Camillo), era il padre di Riccardo Niseem, attore e doppiatore, e Sara, anch'essa doppiatrice, e fratello di Marco Onorato, celebre direttore della fotografia.
Oltre ad aver doppiato molti celebri attori ha recitato per il cinema, per la televisione e anche per il teatro. Tra i vari film che ha girato: I tre volti della paura di Mario Bava, I girasoli di Vittorio De Sica, Le cinque giornate di Dario Argento (con il quale tornò a collaborare per un episodio del ciclo televisivo La porta sul buio), Il vizietto II, Zucchero, miele e peperoncino e Chi nasce tondo, suo ultimo film nel 2008. Ha partecipato a quasi un intero ciclo di commedie che Eduardo De Filippo registrò per la Rai negli anni sessanta, tra cui Bene mio, core mio, La paura numero uno e Mia famiglia, interpretando quasi sempre lo stesso ruolo, quello di un giovane innamorato della figlia del protagonista, di solito Eduardo.  Ha recitato nello sceneggiato televisivo Una tragedia americana, di Anton Giulio Majano (1962) e nello storico I promessi sposi (1967), dove è stato diretto da Sandro Bolchi nell'interpretazione del Griso, uno dei Bravi di Don Rodrigo, ottenendo l’apprezzamento del pubblico e della critica. Nello stesso anno partecipa allo sceneggiato Vita di Cavour nel ruolo del generale Garibaldi. Nel 1968 è stato impegnato nel classico La freccia nera. Nel 1971 ha partecipato allo sceneggiato La vita di Leonardo da Vinci di Renato Castellani, interpretando Piero da Vinci, padre di Leonardo. Negli ultimi anni della sua lunga carriera ha partecipato a diverse fiction: tra queste, Le ali della vita 2, Centovetrine e A voce alta.  A teatro, Onorato è stato in scena nel 1978 con Enrico Montesano nella commedia musicale Rugantino, dove recitava la parte di Gnecco, 1985 con Corrado Pani in Una burla riuscita, su testo di Tullio Kezich e tratto da un racconto di Italo Svevo e regia di Egisto Marcucci. Nel 1992 ha recitato in Pazza di Tom Topor (regia di Giancarlo Sepe) al fianco di Ottavia Piccolo. È stato il sir John Falstaff di un classico shakespeariano, Le allegre comari di Windsor, nel 1997, diretto da Nucci Ladogana. Nel 2003, infine, ha recitato nello spettacolo Sapienza di Rosvita, in cui il regista e ideatore del progetto è stato Roberto Biselli.
Doppiatore dall'inconfondibile timbro vocale, è famoso per aver doppiato molteplici attori tra cui Bud Spencer in quasi tutte le sue interpretazioni. Per essere commerciabili anche all'estero molti film erano girati in inglese e venivano ridoppiati in italiano per rendere più neutra la pronuncia degli attori (che avevano frequentemente parlate dagli accenti locali), ritenuta più adeguata ad un pubblico nazionale.  Ha prestato la voce assiduamente anche a Charles Bronson, a James Coburn, a Danny Glover, ad Arnold Schwarzenegger in alcuni dei suoi film più iconici, oltre che a Lee Marvin e ad Oliver Reed. Malato da tempo, è morto a Roma l'ultimo giorno dell'anno 2009 all'età di 73 anni.

(wikipedia)