Home | Film | Personaggio

Giorgio Pasotti

DATA DI NASCITA: 22/06/1973
LUOGO DI NASCITA: Bergamo
DATA DI MORTE:
biografia
Giorgio fin da piccolo ha una grande passione: il karate. A sei anni sotto la guida del padre Mario inizia la pratica del karate, a 13 anni è cintura nera, e a 14, nel 1987, vola in Cina per due mesi per conoscere tutti i segreti delle arti marziali. Nel 1992, terminati gli studi superiori parte di nuovo per la Cina, per restarci due anni. Qui si fa subito notare, tanto che ottiene un provino con la Milestone Production Ltd, società di produzione di Hong Kong, che in quel momento sta cercando un volto occidentale per un film; ottiene una parte di un giovane americano che diventa un monaco del tempio di Shaolin in "Treasure Hunt", e nel gennaio del '94, gira un altro film, "The drunken master". A questo punto decide di fare ritorno in Italia dove inizia a studiare recitazione, coltivando sempre la sua passione per le arti marziali (conquista tra l'altro l'oro ai campionati europei di wushu con la maglia azzurra). Poi riparte, questa volta per Los Angeles dove studia recitazione in varie scuole di cinema. Nel 1998 c'è la svolta per la sua carriera cinematografica, proprio quando decide di abbandonare il wushu come professionista: Daniele Luchetti lo sceglie per il film "I piccoli maestri". Segue "Ecco fatto" al fianco di Barbora Bobulova per il primo lungometraggio di Gabriele Muccino, e "L'ultimo Bacio" sempre del regista italiano. Il più grande successo di pubblico lo ottiene però sul piccolo schermo con "Distretto di polizia". Poi torna nuovamente nelle sale con Davide Ferrario che lo chiama per "Dopo Mezzanotte", e con il film "Volevo solo dormirle addosso" di Eugenio Cappuccio, presentato a Venezia nel 2004. Ha lavorato con Vanessa Incontrada nel film "Quale Amore" (2005) di Maurizio Sciarra e nel film "L'aria salata" di Alessandro Angelini, presentato alla I Edizione della Festa di Roma. Ultimamente è protagonista della commedia "Voce del verbo Amore" (2006) di Andrea Manni.