Home | Film | Personaggio

Angela Lansbury

DATA DI NASCITA: 16/10/1925
LUOGO DI NASCITA: London, Inghilterra
DATA DI MORTE:
biografia
Figlia d'arte, Angela si appassiona di teatro sin da ragazza, decisa a diventare un'attrice. Frequenta la Webber-Douglas School of Singing and Dramatic Art, e successivamente la Feagin School of Drama and Radio. Nel 1939 si trasferisce negli Stati Uniti e pochi anni più tardi le viene offerta l'occasione di debuttare sullo schermo in "Gaslight" (1944) di George Cukor, accanto a Ingrid Bergman. Per questo primo ruolo cinematografico riceve addirittura una nomination all'Oscar. La sua seconda nomination arriva l'anno seguente, per l'impeccabile interpretazione della giovane e ingenua Sibyl Vane in uno dei più famosi adattamenti del famoso romanzo di Oscar Wilde, "Il ritratto di Dorian Gray" (1945) di Albert Lewin. Tra le numerose pellicole che l'attrice interpreta negli anni seguenti, ricordiamo "Sansone e Dalila" (1949) di Cecil B. DeMille, "La lunga estate calda" (1958) di Martin Ritt, con Paul Newman e Orson Welles, "The Manchurian Candidate" (1962) di John Frankenheimer, il disneyano "Pomi d'ottone e manici di scopa" (1971) di Robert Stevenson, "Assassinio sul Nilo" (1978) di John Guillermin, e "Assassinio allo specchio" (1980) di Guy Hamilton. Angela svolge anche un'intensa carriera teatrale: dal 1971 all'82 lavora a Londra, poi a New York, dove riceve ben quattro Tony Awards in sedici anni di lavoro, recitando in musical e commedie. Tuttavia l'interpretazione che la consacrerà ad attrice di fama internazionale sarà quella della famosissima serie televisiva 'Murder, She Wrote', ovvero 'La signora in Giallo', che la CBS manda in onda per la prima volta 30 settembre 1984. Qui interpreta il personaggio di Jessica Fletcher, una scrittrice di gialli tanto gentile e garbata quanto arguta e perspicace, sempre impegnata nel risolvere intricati casi in cui, suo malgrado, si trova implicata. Oltre a recitare, la Lansbury ha lavorato anche come doppiatrice, per dare voce a personaggi dei cartoni animati come quello di Mrs. Potts, la mamma-teiera nel capolavoro della Disney, "La Bella e la Bestia" (1991) di Gary Trousdale e Kirk Wise.