Home | Film | Personaggio

Andrea Renzi

DATA DI NASCITA: 07/02/1963
LUOGO DI NASCITA: Roma
DATA DI MORTE:
biografia
Andrea debutta come attore teatrale ed è tra i fondatori delle compagnie Falso Movimento e Teatri Uniti. È stato protagonista dei principali spettacoli di Mario Martone, fra i quali 'Rosso Texaco' (1980), 'Otello' (1983), 'Il desiderio preso per la coda' (1985), 'I Persiani' (1990), 'Riccardo II' (1993), 'I sette contro Tebe' (1996) di Toni Servillo, 'Le false confidenze' (1998) e 'Tartufo' (2000). È stato autore, interprete e regista di 'Sangue e arena' (1984), Premio Narni Opera Prima. Nel 1997 ha diretto e interpretato al Festival di Benevento 'Rosencrantz e Guildenstern sono morti', dal quale è stata tratta una versione video, realizzata con un gruppo di attori-bambini. A teatro ha lavorato inoltre con Elio De Capitani, Marco Baliani, Leo De Berardinis. Nel 2000 ha ricevuto il Premio Salvo Randone per la sua attività di interprete. Nel 2001 ha diretto Roberto de Francesco e Toni Servillo ne 'Le avventure di Pinocchio'. Per il cinema, con la regia di Mario Martone, ha interpretato "Morte di un matematico napoletano", Gran Premio della Giuria alla Mostra del Cinema di Venezia 1992, ed è stato protagonista di "Teatro di guerra" presentato al festival di Cannes 1998, e, con la regia di Giovanni Fago, di "Sulla spiaggia al di là del molo" presentato al Festival di Berlino 2000. È apparso ne "Le fate ignoranti" di Ferzan Ozpetek, in concorso al Festival di Berlino. Protagonista, in coppia con Toni Servillo, de "L'uomo in più" film d'esordio di Paolo Sorrentino, in cui interpretava il ruolo del calciatore Antonio Pisapia, in concorso alla 58 Mostra del Cinema di Venezia. Nel 2003 è la volta di "Il servo Ungherese" e "La Spettatrice". Ultimamente ha fatto parte del cast di "La Tigre e la Neve" (2005), "Quo Vadis, Baby? (2005), "La Guerra di Mario" (2005) e "L'estate del mio primo bacio " (2006).