Home | Film | Personaggio

Albert Dupontel

DATA DI NASCITA: 11/01/1964
LUOGO DI NASCITA:
DATA DI MORTE:
biografia
Albert appare sul grande schermo prima in piccoli ruoli, nei film "Una recita a quattro" (1988) di Jacques Rivette e in "Once More - ancora" (1988) di Paul Vecchiali. Contemporaneamente diventa famoso sul palcoscenico grazie a degli straordinari one man show che scrive e interpreta. Torna sul grande schermo e realizza il suo primo cortometraggio come regista: "Désiré". Nel 1995 è nel film "Un héros très discret" di Jacques Audiard, interpretazione che gli vale una nomination ai César come migliore attore non protagonista. Nel 1996 realizza il lungometraggio "Bernie" e nel 1999 "Le créateur", apprezzati dalla critica ma non dal pubblico. Nel 2002 torna a recitare nel film "Irreversibile" (2002) di Gaspar Noé, a cui segue "Le convoyeur" (2004) di Nicolas Boukhrief e "Una lunga domenica di passioni" (2004) a fianco di Audrey Tautou. Nel 2006 appare nel corale "Un po' per caso, un po' per desiderio" di Danièle Thompson, mentre nello stesso anno ha girato il suo terzo lungometraggio: "Enfermé dehors". E' il presidente della repubblica in "Président" (2007) e lavora nel film in costume "Jacquou - Le Croquant" (2007). Divide lo schermo con Catherine Frot in "Lezioni di felicità - Odette Toulemonde" (2007) e appare nel thriller futuristico "Chrysalis" (2007). Inoltre è protagonista di "L'ennemi intime", di Florent Emilio Siri e di "Paris", ultimo lavoro corale di Cédric Klapisch.